Skip to main content

Partita stregata per la Primavera della Pro Sesto che arriva alla partita contro il Renate dopo la bella prestazione contro l’Alessandria. Nonostante le assenze importanti la squadra di mister Scavo (foto) domina il primo tempo con diverse occasioni da rete colpendo anche un palo ed una traversa, ma non riesce a concretizzare la netta supremazia.
Nel secondo tempo la partita è più equilibrata, anche se il portiere del Renate sfodera una parata prodigiosa su conclusione ravvicinata di Miscioscia, giocatore nel giro della prima squadra. Purtroppo, come capitato già altre volte quest’anno, sale in cattedra la terna arbitrale con decisioni inspiegabili a danno di entrambe le squadre e la partita diventa più frammentaria con parecchio nervosismo in campo. In occasione di una di queste, il guardalinee decide di intervenire segnalando all’arbitro un fallo sulla trequarti contro le nostra squadra che nessuno, compreso l’arbitro, aveva avuto modo di riscontrare. La palla attraversa senza contatto tutta l’area gremita di giocatori e si insacca beffardamente nell’angolo opposto. Il Renate passa alla prima vera occasione di rete. I biancocelesti reagiscono con tutte le energie residue alla ricerca del pareggio che purtroppo non arriva anche per mancanza di lucidità nella giocata decisiva.
Una sconfitta difficile da digerire che arriva in un momento difficile della nostra squadra che ora dovrà superarsi nel prossimo incontro contro la capolista Novara.

Renate-Pro Sesto 1-0
RETI: 21′ st Bianchi (R).
RENATE (4-2-3-1): Proverbio, Costanzo, Bernacchi, Trubia, De Meo (24′ st Colombo), Cisternino, Rosa, Nespoli, Butti (15′ st Sardo), Bianchi, Tramutoli. A disp. Massaro, Selmo, Cammara, Hefti, Eberini, Piccone. All. Battilana
PRO SESTO (4-1-4-1): Coco, Miscioscia (34′ st Baldini), Zattoni, Carnevale, Rosà, Latini (29′ st Brenna), Ferrero (1′ st Franceschinis), Losco (29′ st Boni), Bertoli, (17′ st Beltramini), Ruggieri, Bossi. A disp. Fasolini, Gufoni, Argilli. All. Scavo
ARBITRO: Monti di Como
ASSISTENTI: Zappella e Elgachi di Bergamo.
AMMONITI: Ferrero (PS), Colombo (R), Rosà (PS).